Make your own free website on Tripod.com

 

 La tradizione di festeggiare il giorno di Pentecoste è antichissima: tra i primi popoli semiti era la "Festa della Mietitura" e "Festa dei primi frutti", si celebrava 50 giorni dopo l'antica pasqua semitica e determinava l'inizio della mietitura. Sugli altari venivano offerte al Signore le primizie per ringraziarLo del dono dei frutti della terra.

Successivamente gli ebrei celebrarono in questo giorno la consegna delle Tavole della Legge a Mosè sul Monte Sinai. In quel giorno era d'obbligo, per chi poteva, il recarsi a Gerusalemme e per tutti era prescritta l'astensione da ogni attività e la celebrazione di sacrifici.

 

Nella tradizione cristiana è la solenne commemorazione della discesa dello Spirito Santo sulla Madonna e sugli Apostoli raccolti nel cenacolo.

Come predetto da Gesù, lo Spirito Santo, in forma di lingue di fuoco, scese su di loro trasformandoli da uomini semplici e ignoranti in abili e sapienti oratori.

Si può far risalire a quel momento la nascita dell'attività apostolica della Chiesa.

Si racconta che il giorno stesso, dopo la discesa dello Spirito Santo, con la sua predicazione San Pietro convertì più di tremila persone.

 

Durante la celebrazione liturgica di domenica 11 maggio 2008, la commozione dei partecipanti è stata grande poiché anche quest’anno, alcuni Giovani cristiani lavoratori, hanno rinnovato il loro impegno di proseguire nel loro impegno con la consapevolezza di essere i testimoni diretti delle prime comunità cristiane nate a Gerusalemme.

La celebrazione di Pentecoste, che è da collocare anche come festa della Parrocchia San Salvatore, è stata presieduta dal Padre Custode Pierbattista Pizzaballa, che al termine della celebrazione, dopo aver accolto la professione di fede da parte di alcuni giovani ha consegnato loro un riconoscimento, anche per l’impegno e l’attività svolta.

Al termine della celebrazione, tutti i parrocchiani si sono ritrovati nel salone parrocchiale, dove è stato organizzato un momento di festa, anche con il taglio di una gustosissima torta che raffigura la Chiesa San Salvatore: auguri! A tutti i parrocchiani.